Tu sei qui

Quanto conta l'esperienza nella satinatura chimica?

satinatura chimica

La satinatura è un trattamento chimico che dona una finitura superficiale opaca o semilucida omogenea ai metalli trattati. L'effetto finale della superficie è solo l'effetto più evidente di un processo chimico diretto anche a rimuovere contaminazioni e imperfezioni.

La tecnica della satinatura dell'alluminio viene utilizzata per articoli e prodotti destinati a vari campi d'applicazione sia industriali che artigianali.

Come funziona la satinatura chimica?

Il processo di satinatura chimica è uno dei trattamenti più utilizzati sui metalli a livello industriale perché dona un aspetto omogeneo e privo di difetti e una finitura opaca o semilucida. Le aziende specializzate immergono il metallo in una vasca con soda caustica portata ad alte temperature per il tempo necessario a creare una reazione che corrode la superficie ed elimina residui e difetti. Questo trattamento viene effettuato anche su alluminio, ma solo dopo che il metallo ha sostenuto una fase di pulitura meccanica e quindi si presenta con una superficie omogenea.

La satinatura giusta permette di sfruttare il metallo satinato nel settore edilizio, nell'industria meccanica, nell'arredamento e in altri campi che richiedono un prodotto dalla superficie pulita, omogenea e bella.

Quanto è importante l'esperienza nella lavorazione dell'alluminio a Milano?

La satinatura chimica è un processo delicato che richiede le competenze giuste e l'esperienza comprovata per ottenere un metallo liscio e privo di difetti. A fare la differenza in termini di risultati finali sono i tempi di immersione: da un lato un'immersione aggressiva e prolungata rovina la superficie mentre dall'altro lato una lavorazione blanda e veloce svilisce l'effetto finale.

Il contatto con una realtà specializzata in lavorazioni di alluminio su Milano o altrove e trattamenti su metalli come la satinatura permette di fruire di un servizio professionale, curato e rapido.

indietro